domenica 11 marzo 2007

Le mie parole

Per chiunque lavori con le parole, ecco un testo che è una specie di bibbia.

Le mie parole

Le mie parole sono sassi, precisi e aguzzi,
pronti da scagliare,
su facce vulnerabili e indifese,
sono nuvole sospese,
gonfie di sottintesi,
che accendono negli occhi infinite attese
Sono gocce preziose, indimenticate,
a lungo spasimate e poi centellinate,
sono frecce infuocate
che il vento o la fortuna sanno indirizzare .

Sono lampi dentro a un pozzo, cupo e abbandonato,
un viso sordo e muto che l'amore ha illuminato,
sono foglie cadute, promesse dovute,
che il tempo ti perdoni per averle pronunciate
Sono note stonate, sul foglio capitate per sbaglio,
cacciate e poi dimenticate,
le parole che ho detto,oppure ho creduto di dire,
lo ammetto

strette tra i denti,
passate, ricorrenti,
inaspettate, sentite o sognate...

Le mie parole son capriole, palle di neve al sole,
razzi incandescenti prima dì scoppiare,
sono giocattoli e zanzare, sabbia da ammucchiare,
piccoli divieti a cui disobbedire
Sono andate a dormire, sorprese da un dolore profondo
che non mi riesce di spiegare
fanno come gli pare, si perdono al buio
per poi ritornare

Sono notti interminate, scoppi di risate,
facce sovraesposte per il troppo sole,
sono questo le parole,
dolci o rancorose, piene di rispetto oppure indecorose
Sono mio padre e mia madre,
un bacio a testa prima del sonno un altro prima dì partire,
le parole che ho detto, e chissà quante ancora
devono venire...

strette tra i denti
risparmiano i presenti,
immaginate, sentite o sognate
spade,fendenti,
al buio sospirate, perdonate,
da un palmo soffiate

(Gino De Crescenzo, alias Pacifico)

3 commenti:

Lucia ha detto...

Braaaavoooooo!!! Ho ormai consumato il cd..da quando un'amica me lo ha fatto conoscere ho bisogno di una sua dose giornaliera! Ascoltate anche l'Incompiuta...pura poesia!

MArziuccia ha detto...

scusa ma la canzone "le mie parole" non è di Samuele Bersani????

Davide Barzi ha detto...

Assolutamente no! E' di Pacifico, poi l'ha cantata anche Bersani. Anch'io ho visto il buon Samuele in concerto cantarla, allo Smeraldo a Milano, ma citando e ringraziando la fonte originale, uno dei parolieri più bravi d'Italia che raccoglie molto meno di quel che merita!