mercoledì 27 agosto 2008

Lo stadio esulta e Pierangelo va


Ecco che arriva Bertoli in carrozzella, il quale afferma: "la vita e' bella, perche' le gabine son strette ma largo e' lo stadio. Solo alla morte non c'e' rimedio". E in fondo Bertoli un po' lo invidio perche' puo' sfrecciare impennando dal centro tribuna giu' al campo di gioco e nessuna barriera lo ostacolera' . Lo stadio esulta e Pierangelo va. La porta e' la grande cabina azzurra dell'amore.

E' un brano tratto da "Giocatore mondiale", storico pezzo degli Elii datato 1990.
Il virgolettato è cantato dallo stesso Bertoli.
E siccome l'autoironia è la dote dei grandi, già solo per questo il cantante di Sassuolo dovrebbe essere ricordato con... chessò... un bassorilievo in bronzo.
Incredibile ma vero, in questo paese (mi riferisco all'Italia, non a Sassuolo, ma la "p" maiuscola non mi viene lo stesso) senza memorie, il bassorilievo qualcuno lo farà davvero!
Mi fa quindi piacere, il giorno prima del mio viaggio nell'amata Emilia, fare pubblicità a "Una giornata con Pierangelo Bertoli - primo raduno ufficiale" che si svolgerà il 27 settembre nella città di nascita ddell'autore di "A muso duro". Pensato e voluto da "Pierangelo Bertoli Fans Club", "Circolo Pierangelo Bertoli", col patrocinio del Comune di Sassuolo e il sostegno della rivista "Il Sassolino", l'evento avrà questo programma:

Ore 10.30 Inaugurazione del bassorilievo in bronzo in vicolo Paltrinieri
Ore 11.00 Sala Biasin: ricostruzione dell’uomo ed artista alla presenza del biografo e di testimoni di vita
Ore 12.00 Mostra dei concerti itineranti di P.Angelo Bertoli: filmati, fotografie, oggetti posseduti e strumenti operativi del cantautore
Ore 21.00 Concerto in piazzale Avanzini: Modena City Ramblers, Fabio Concato, Alberto Bertoli, Compagnia di canto sassolese (la storica band di Pierangelo), Marco Baroni, i Sempre Noi, Renato Franchi e l'Orchestrina del suonatore Jones, Giancarlo Frigieri... + tante sorprese!!!

Per inciso, il cantato di Bertoli, campionato, è inserito nel live così, senza che nessun altro canti quel pezzo.
Il precedente è la parte sinfonica di "Bohemian Rhapsody".
Non so se mi spiego.

«Canterò le mie canzoni per la strada
ed affronterò la vita a muso duro
un guerriero senza patria e senza spada
con un piede nel passato
e lo sguardo dritto e aperto nel futuro»

(Pierangelo Bertoli, "A muso duro")

1 commento:

EVVIVA ha detto...

"...e le masturbazioni cerebrali le lascio a chi è maturo al punto giusto / le mie canzoni voglio raccontarle, a chi sa masturbarsi per il gusto..."

CI VEDIAMO A SASSUOLO IL 27