venerdì 15 dicembre 2006

"Il destino è quel che è, non c'è scampo più per me!"

Stavolta nessun dottor Frankestin lo riporterà tra noi.
Peter Boyle, indimenticabile mostro di Frankenstein in uno dei capolavori della comicità di ogni tempo, Frankenstein Junior di Mel Brooks, se n'è andato.
E' morto a New York il 13 dicembre, dopo una lunga malattia.
Lo saluto e lo ringrazio: quel film rimane a tuttoggi uno degli antidepressivi più potenti ed efficaci al mondo.

5 commenti:

Fabrizio ha detto...

:-(

Daniele ha detto...

NNNNOOOOOOOOOOOOOOOOO!

Davide Barzi ha detto...

Senza dimenticare la sua performance in Taxi Driver...

Frank ha detto...

Una prece.

Davide Barzi ha detto...

Comunque, per gli amanti del primo Mel Brooks, in concomitanza con lo sciopero dei giornalisti, La7 ha mandato in onda alcuni episodi di Get Smart... che meraviglia...